UNA NUOVA PALESTRA ALLA PRIMARIA E UNA MENSA PER LA SCUOLA SECONDARIA

Partecipiamo a due nuovi bandi PNRR per potenziare i servizi del nostro polo scolastico.

 

Dopo esserci già aggiudicati quasi 5 milioni di euro per i tre plessi scolastici del nostro paese, nelle scorse settimane abbiamo lavorato per partecipare a due bandi PNRR dedicati all’edilizia scolastica. In particolare, abbiamo chiesto due finanziamenti per potenziare i servizi scolastici e sportivi.

In primo luogo, abbiamo candidato al bando “Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole” un progetto di demolizione e ricostruzione della vecchia palestra della scuola primaria, che risale al 1967 e necessita di essere completamente ammodernata per potenziare le attività sportive a scuola e quelle delle associazioni del territorio.

 Si tratta di un progetto che abbiamo candidato anche nella programmazione regionale a gennaio ed è stato recepito nella graduatoria di Regione Lombardia, cosa che ci consentirà di ottenere una premialità in fase di valutazione dell’intervento. L’importo complessivo è pari a 1.270.000 € e vedrà la demolizione della vecchia palestra e la ricostruzione di un nuovo, moderno e attrezzato edificio, che continuerà a essere utilizzato anche dalle numerose associazioni sportive del paese.

Il secondo intervento, che abbiamo candidato al bando “Piano di estensione del tempo pieno e mense”, è la costruzione di una nuova mensa per la scuola secondaria di primo grado. Ci piacerebbe, infatti, poter potenziare ulteriormente i servizi che il Comune mette a disposizione di ragazzi e ragazze e delle famiglie, per conciliare i tempi di vita e di lavoro e offrire maggiori opportunità formative anche a ragazze e ragazzi nella delicata età delle “medie”. Dopo la scuola primaria, a Cologno attualmente non sono più previsti (come accadeva invece in passato) modelli orari con “tempo prolungato”. Per attivarli o anche soltanto per pensare di offrire attività formative pomeridiane è importante poter offrire alle famiglie un servizio di mensa.

Il fatto di non avere già un servizio analogo per quest’ordine di scuola, così come l’aver partecipato al bando per la programmazione regionale ed essere entrati in graduatoria, ci daranno maggiori premialità. La nuova mensa sorgerebbe nei pressi dell’auditorium, potrebbe ospitare fino a 200 utenti e avrebbe un costo complessivo di 1 milione di euro.

La nostra attenzione alle scuole e a piccole e piccoli è sempre alta e ci auguriamo di poter avere esiti positivi dalla partecipazione a queste opportunità che il PNRR offre ai territori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *