LOADING

Presentazione del programma elettorale

progettoCologno si mette definitivamente in gioco: appuntamento l’8 aprile alle 20:45, presso l’Auditorium di via Rosmini, per la presentazione del programma elettorale. Quest’ultimo è nato da un lungo lavoro di ascolto sul territorio, in collaborazione con associazioni, commercianti, attività produttive, gruppi sportivi e cittadini colognesi, che hanno delineato i loro problemi e le loro proposte su come l’amministrazione possa approcciarsi efficacemente alle varie questioni che li riguardano.

Di semplice comprensione, il programma sarà suddiviso in settori, con punti concreti stilati in base ai maggiori bisogni dei cittadini. Del resto, progettoCologno si sta già muovendo con serate di approfondimento sui tre temi principali: la sicurezza (2 marzo), il lavoro e la proposta di un comune “amico”, più vicino ai cittadini.

Le idee, dunque, sono già ben chiare: la palla passa ora ai colognesi.

Cologno sicura: il video di presentazione del programma

In poco più di un minuto, il nostro programma per rendere Cologno più sicura.

Domenica 13 marzo gazebiAmo

Vi aspettiamo domenica 13 marzo, dalle 9 alle 12, in via Rocca, per parlarvi del nostro programma sulla sicurezza, presentato durante l’incontro pubblico del 2 marzo e frutto dell’ascolto e dell’analisi del nostro territorio. Proposte concrete per rendere Cologno più sicura: più decoro, più controllo e più azione.

Insieme possiamo!

Il nostro programma sulla sicurezza

Il nostro programma sulla sicurezza si articola in tre punti.

1) Più decoro. Il Progetto decoro, che sarà operativo nei primi cento giorni del nostro mandato, prevede sette azioni: favorire le segnalazioni dei cittadini, bonificare il territorio, rimettere in sicurezza le strade, rendere più decoroso il verde stradale, sistemare i parcheggi del centro storico, disinfestare il territorio, riqualificare l’arredo urbano.

2) Più controllo: più vigili sulle strade con la riorganizzazione del Comando di Polizia Locale, a cui faranno seguito l’ampliamento della videosorveglianza di ultima generazione, la mappatura degli episodi di criminalità, la preparazione di osservatori qualificati, il monitoraggio della presenza degli stranieri.

3) Più azione: sostituire le attrezzature della Polizia Locale, reperire maggiori risorse con i bandi, agire sulla viabilità per la sicurezza, sostenere le vittime di furto con la visita del comune, riportare la Polizia Locale nelle scuole per progetti di educazione delle giovani generazioni e infine all’attuazione di una seria campagna anti-slot.

 

Nei primi cento giorni prenderemo questi provvedimenti:

1) la stesura del Progetto decoro (favorire le segnalazioni dei cittadini, bonificare il territorio, rimettere in sicurezza le strade, rendere più decoroso il verde stradale, sistemare i parcheggi del centro storico, disinfestare il territorio, riqualificare l’arredo urbano);

2) più vigili sulle strade: attualmente, per scelte organizzative che competono alla politica, solo 4 dei 7 vigili sono operativi nel controllo del territorio;

3) un’azione concreta di vicinanza e di sostegno per le vittime di furti.