Partecipazione, risorse, tessuto sociale, commercianti e imprese

come  favoriremo la partecipazione dei cittadini?

  • coinvolgere i cittadini in tutte le principali scelte amministrative, tramite giornali, sito internet, questionari, assemblee,  consulte e referendum
  • ricreare le consulte e le commissioni eliminate in questi anni
  • garantire una adeguata presenza femminile nei luoghi di rappresentanza, attraverso la consulta delle donne
  • essere trasparenti e disinteressati in ogni operazione amministrativa
  • proporre il bilancio partecipato, coinvolgendo i cittadini, le associazioni e le consulte

 come troveremo nuove risorse ed eviteremo  gli sprechi?

  • ridurre gli stipendi di sindaco e assessori al minimo previsto dalla normativa
  • monitorare con cura gli appalti pubblici, per evitare contenziosi legali e aumenti di costi
  • partecipare a bandi nazionali ed europei per reperire nuove risorse e promuovere concorsi di idee 

come investiremo nel tessuto sociale e associativo?

  • ripristinare la figura dell’assistente sociale, che non può e non deve coincidere con un funzionario comunale
  • svolgere un ruolo attivo di collaborazione e coordinamento delle attività delle associazioni attraverso la realizzazione di una pro loco
  • individuare idonee sedi per le associazioni nell’area della nuova biblioteca e negli spazi sopra i portoni
  • collaborare  con la Parrocchia, l’Oratorio e le associazioni non limitandoci a finanziare interventi, ma proponendo un piano di azione da condividere

come risponderemo  ai  commercianti?

  • ascoltare le loro esigenze, prendendo decisioni il più possibile condivise legate alla valorizzazione del centro storico
  • collaborare con l’associazione delle botteghe
  • concedere spazi internet e bacheche comunali per la pubblicazione di offerte e iniziative dei commercianti
  • valorizzare le produzioni e gli esercizi locali con un mercato agricolo a km zero

 come risponderemo alle imprese  e agli artigiani?

  • promuovere lo sviluppo di servizi comuni alle varie imprese e di servizi per il lavoro e l’occupazione
  • promuovere l’insediamento di nuove imprese che operano in settori ad elevato contenuto tecnologico e risparmio energetico
  • aiutare imprenditori e artigiani nell’accesso al credito e favorire iniziative di microcredito
  • promuovere corsi di formazione per facilitare la ricollocazione nel mondo del lavoro e per informare sul tema della sicurezza

Leave a reply

** *

Your email address will not be published. Required fields are marked*