Dichiarazione di voto sull’assestamento di bilancio “senza debito” di 9 milioni di euro

Oggetto: dichiarazione di voto in merito all’approvazione dell’assestamento di bilancio 2014

Considerati:

– la deliberazione di Giunta n. 95 del 14 ottobre 2014, con la quale si prendeva atto della conclusione negativa del processo esplorativo di subentro nella gestione del centro natatorio, senza l’individuazione di alcun subentrante;

– la relazione del Segretario comunale, dott. Vittorio Fortunato, prot. 16033 del 24 ottobre 2014, la quale evidenziava la necessità di adottare con urgenza provvedimenti consiliari atti ad affrontare il problema del centro natatorio;

– la comunicazione dell’Istituto per il Credito Sportivo del 27 ottobre 2014, prot. 16145, nella quale si sottolineava la necessità da parte del Comune di accollarsi il mutuo rif. 40359 (Onsport) entro il termine ultimo e perentorio del 12 dicembre con pagamento degli insoluti, pari a 498.700,38 euro e interessi di mora, pena l’escussione immediata della fideiussione prestata dal Comune per l’intera esposizione debitoria e interessi;

– che il 27 ottobre 2014 la società Onsport Cologno è stata dichiarata fallita con sentenza del Tribunale di Milano;

– la delibera di Giunta n. 112 del 6 novembre 2014, con la quale il Comune prendeva atto dell’avvenuto fallimento della società Onsport Cologno, dando mandato agli uffici di assumere le conseguenti iniziative e prevedendo l’approvazione di una delibera consiliare di ristrutturazione del debito;

– in data 13 novembre 2014 l’Istituto per il Credito Sportivo ha risolto ipso iure il mutuo in essere con il concessionario del centro natatorio Onsport Cologno;

– la lettera del 13 novembre 2014, prot. 17310, del Revisore dei Conti del Comune di Cologno al Serio, dott. Arzilli, con la quale si invitava l’Amministrazione a prendere al più presto gli opportuni provvedimenti richiesti dal Credito Sportivo;

– la comunicazione del 17 novembre 2014, prot. 17332, della Responsabile Ragioneria del Comune di Cologno al Serio, rag. Bernini, con la quale si sollecitava l’Amministrazione a ottemperare alla richiesta del Credito Sportivo entro il 21 novembre, per permettere di inserire l’operazione nell’assestamento di bilancio, da approvare a cura del Consiglio comunale entro il 30 novembre 2014;

– la comunicazione dell’Istituto per il Credito Sportivo, prot. 17761 del 24 novembre 2014, con la quale si comunicava al Comune la risoluzione del mutuo con la società Onsport Cologno dalla data del 13 novembre e si invitava “il Comune di Cologno al Serio, quale garante per effetto della fideiussione rilasciata ai sensi del contratto di mutuo, a versare entro e non oltre il 27 novembre 2014 la somma di 8.935.603,20 €, con ulteriori interessi di mora maturati e maturandi dalla data di risoluzione del mutuo stesso”;

– la convocazione del Consiglio comunale per l’approvazione dell’assestamento di bilancio, avvenuta in data 24 novembre 2014 prot. 17763, senza che nello schema di bilancio fosse recepito l’invito dell’Istituto per il Credito Sportivo a liquidare gli insoluti pertinenti il contratto di mutuo;

– la richiesta di chiarimento dei consiglieri di minoranza di progettoCologno, presentata in data 25 novembre 2014, in merito all’assenza di ogni menzione alla situazione debitoria sopra riscontrata;

– la risposta del Sindaco dott. Sesani del 26 novembre 2014, prot. 17952, con la quale si afferma che “il mancato inserimento del debito nell’assestamento di bilancio deriva dal fatto che contabilmente l’operazione di che trattasi potrà essere imputata al bilancio solo quando la stessa sarà certa nell’ammontare nel rispetto del punto 5.5 del principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria (all. n. 4/2 al D.Lgs. 118/2011)”;

– la richiesta urgente, del 27 novembre 2014, dei consiglieri di minoranza di progettoCologno, volta a ottenere la sospensione dell’approvazione dell’assestamento di bilancio così come previsto, per adeguarlo alla reale situazione debitoria e approvarlo entro il termine del 30 novembre 2014;

dato atto che

dalla documentazione in approvazione non risultano assunte le decisioni richieste dalla vincolante comunicazione dell’Istituto per il Credito Sportivo di cui sopra;

i Consiglieri comunali di progettoCologno

Chiara Drago, Roberto Zampoleri e Imerio Dadda

esprimono voto contrario

alla proposta di deliberazione in oggetto per il seguente motivo:

– lo schema di assestamento non risponde ai principi contabili di universalità, veridicità, significatività e rilevanza, attendibilità, competenza finanziaria, congruità e prudenza. In particolare, secondo quest’ultimo principio le componenti negative devono essere contabilizzate, anche se solo presunte (sottolineiamo che in questo caso non si tratta di dati presunti, ma di una richiesta di pagamento con l’esatto ammontare dell’importo e relativa scadenza, già superata, rendendo di fatto il Comune insolvente nei confronti dell’Istituto per il Credito Sportivo. Si tratta di un debito certo, reale ed esigibile);

ritenendo politicamente inqualificabile questo modo di agire

comunicano

che provvederanno a dare comunicazione di quanto sta avvenendo alla cittadinanza, all’Istituto per il Credito Sportivo e agli organismi preposti al controllo della regolarità dell’operato contabile del Comune.

Si chiede che la presente dichiarazione di voto sia allegata alla deliberazione consiliare in oggetto.

Cologno al Serio, 28 novembre 2014

In fede, i Consiglieri comunali di progettoCologno

Chiara Drago

Roberto Zampoleri

Imerio Dadda

, , ,

Leave a reply

** *

Your email address will not be published. Required fields are marked*