Bilancio della campagna e del risultato elettorale

Come lista civica progettoCologno vogliamo pubblicamente ringraziare i 1634 colognesi che il 15 e il 16 maggio ci hanno votato, dimostrando fiducia nella nostra nuova proposta politica e premiando il lavoro e gli sforzi degli ultimi mesi per creare una alternativa credibile e seria per l’amministrazione colognese.

Il gruppo progettoCologno nasce alla fine del 2010, aggregando persone ed esperienze provenienti dalla precedente lista civica Amministrare Insieme, già presente in consiglio comunale a partire dal 2006, e persone che per la prima volta si sono affacciate al mondo dell’attivismo politico a livello locale e che per passione, sensibilità, competenze nei vari settori della macchina amministrativa hanno deciso di percorrere insieme un importante pezzo di strada. Insieme abbiamo costruito pazientemente un progetto che non si è tradotto soltanto in una lista in grado di competere alle elezioni comunali appena avvenute, ottenendo un buon risultato, con ben tre dei quattro consiglieri di minoranza nell’attuale consiglio comunale. Siamo riusciti anche a costituire un gruppo coeso e di persone motivate e competenti, aperto ai cittadini e alle loro istanze, che può realmente proporsi in maniera operativa per amministrare la realtà colognese, garantendo finalmente quel cambiamento di cui molti avvertono la necessità, quella svolta definitiva verso una sana gestione della cosa pubblica.

La campagna elettorale dovrebbe distinguersi per il confronto franco ma leale tra le varie parti in gioco, basando la competizione sui programmi e sui contenuti da proporre.

Purtroppo in questa competizione elettorale a Cologno ancora una volta si è venuti meno a questi principi e dobbiamo segnalare alcuni spiacevoli episodi: il primo riguarda l’infamante volantino leghista distribuito nell’ultima settimana pre-elettorale, in cui siamo stati pesantemente attaccati e nel quale si farneticava di un nostro programma che avrebbe previsto l’elargizione di soldi a extracomunitari, costruzione di moschee, chiusura del centro storico, anarchia, ecc; chi ha letto il nostro programma sa bene che non c’era nulla di tutto ciò. Questo volantino appare come un ritornello ormai ritrito che si sta ripetendo un po’ in tutta Italia ogni qualvolta la Lega ha davanti a sé un candidato in grado di costituire una seria minaccia elettorale, e anziché portare la discussione sulle tematiche amministrative, si fa leva sulle paure e sugli istinti più deleteri delle persone per continuare ad avere consenso.

Un altro grave episodio è avvenuto alla fine della tornata elettorale, la sera di lunedì 16 maggio. Alcuni ignoti in automobile hanno percorso la via della candidata sindaco Chiara Drago e  di altre persone presenti nella nostra lista, urlando e rivolgendo insulti a progettoCologno, al grido di “Padania libera” e amenità simili. Una scena che rievoca sinistramente situazioni non certo felici per l’Italia, che qualche anziano ricorderà di certo, quando “squadracce” percorrevano le vie dei paesi urlando invettive ai nemici politici, peraltro annientati, ed esaltando la violenza e la nascente dittatura.

Sono episodi che si commentano da sé: noi vorremmo soltanto che il terreno del dibattito politico rimanesse nei ranghi e nel rispetto dei principi democratici, con un confronto schietto ma leale su idee e programmi per tutti le parti in gioco, lasciando ai tempi andati la violenza, anche solo verbale, e i colpi bassi.

Intendiamo quindi proseguire il cammino intrapreso e siamo certi che non deluderemo i colognesi che hanno riposto la fiducia nel cambiamento in noi; vi chiediamo di continuare a esserci vicini e a seguire le nostre prossime iniziative, di essere partecipi e di diventare parte attiva di questo inarrestabile processo di rinnovamento.

Grazie ancora.

Lista civica progettoCologno

, ,

Leave a reply

** *

Your email address will not be published. Required fields are marked*